14 April 2007

Settimana Blues

Non sono abituato al dolce far niente, in realta' non lo sopporto(nonostante l'opinione di mio padre).Ho lavorato due giorni come lavapiatti nel ristorante di Elia e alla sera dopo sei/sette ore di lavoro mi sentivo molto meno stanco rispetto alle giornate senza (quasi) nulla fare.
Cosa e' successo in questi giorni?Mi sono tagliato il pizzo e i capelli..
IN piu' mi sono dedicato alla ricerca di trombettisti che mi potessero trovare un qualsiasi modo di suonare.La cosa buona e' che ne ho trovati un bel po'e che mi hanno risposto in diversi.
Domani vado a Perth in centro e mi trovo con uno, gli altri mi hanno suggerito locali dove fanno jam session e insegnanti a cui chiedere lezioni e scuole da frequentare.
Settimana prossima li incontrero'...
Il vantaggio di avere una fase blues quaggiu' e' che passi un po' di tempo su internet trombettisti(cosa che non faresti se non ti girassero).IL giramento e' casuale e non legato a fatti accaduti, eventi o persone.Me lo fa ogni tanto...
Settimana nuova incontrero' un bel po' di musici e trombettisti: spero di trovare un angolino dove suonare.Vi faro' sapere ovviamente.

2 comments:

cami said...

Povero Rocchino, è tutto mogio e nessuno nemmeno scrive più sul suo blog....
Dài, Pumba, che ora troverai un lavoro che ti piace e la depressione da dolce far niente ti passerà alla svelta!!

Sai, che ieri ho finalmente conosciuto il parente australiano di Tommy?? E' un nonnino fantastico! Ha 80 anni e ne dimostra 65! Pensa che a 25 anni è partito da Pontassieve per l'Australia (in nave!!pazzesco!) e si è messo a lavorare tagliando canne da zucchero. Poi ha comprato 16.000 ettari (!!!) di terreno e si è messo a coltivare banani. Poi ha visto che sua moglie era allergica ai fiori e si è comprato una ruspa e non so che altro arnese e si è fatto un altro lavoro! Magari l'ha aiutato anche tanta fortuna, ma è una persona eccezionale, generosissimo e iper-fatalista...
Ovviamente ci ha invitati per andarlo a trovare laggiù... magari ci incontriamo in Australia, Rocchino! Chi lo sa!!

Anonymous said...

sputa fuori tutto quel blues nella tua tromba e trova il modo di registrare il suono che ne viene fuori - è in questi momenti che escono fuori le vere meraviglie.

Sono blues anche io. Terrorizzata dalla partenza. Domani sera la cena di saluto..

Ti stringo fortissimo, v.

p.s. Voglio più foto! Ci saranno incongruenze anche in Australia da vomitare sul blog..