19 September 2007

24


Due giorni fa e' stato il mio compleanno.
24 anni.
Ho tutto il tempo di dare spazio alle bischerate che mi passano per il capo.Siamo ancora ad aspettare che il furgone sia riparato e perdiamo tempo tra pasti lunghissimi, giri a caso sulla rete e film orribili sul computer.
I 24 mi danno da pensare...prima di tutto mi sembra troppo di piu' di 23 anni.Non so come mai ma ci sono dei numeri che suonano troppo piu' grandi di quello che sono.Magari qualcuno me lo sa spiegare.
In piu' esattamente un anno fa passavo la notte in bianco a preparare la valigia per la partenza.Domani ero in India.Un anno fa non sapevo nemmeno cosa fosse l'Asia, cosa che adesso colora almeno la meta' dei miei pensieri e ricordi.
In un anno ho preso il Mal d'Asia, che ho impressione durera' un bel po', e per un anno sono stato praticamente senza suonare.Da quando avevo 7 anni non era mai successo che stessi senza suonare per cosi' tanto.
Non mi e' mai passato nemmeno per la testa di considerarmi meno musicista di quando passavo le giornate a suonare.Anche questo non lo so spiegare e magari anche in questo qualcuno mi puo' aiutare.
Ho preso sicuramente delle distanze dalla musica.Fino a che non sono partito , un anno fa, e' stata l'unica semplice(non facile) scelta che abbia mai fatto.Dopotutto mi piace suonare, mi da soddisfazioni e funziona; e' sempre stata la grande passione quotidiana per cui mi e' venuto sempre naturale dedicarmici.
IL discorso diventa piu' complicato quando hai diverse Grandi Passioni e devi scegliere.Adesso so di avere tante cose che mi danno un piacere paragonabile alla musica.Inutile che elenchi.Dopo un anno cosi' potrei scrivere un libro intero sui piaceri che ho incontrato.
Da una parte tutto questo crea una gran confusione.Cio' che prima era semplice adesso non lo e' piu'.Ho altre passioni.
Dall'altra adesso la musica diventera' una scelta e avro' tutti i giorni davanti il fatto che c'e' altro a questo mondo che mi da un gran piacere.IL che rendera' la musica, nel caso la scelga, qualcosa di estremamente piu' prezioso.
Non siamo proprio fatti per essere semplici.Invecchiando si peggiora.
E 24 suona vecchio.
Scusate lo sfogo.

3 comments:

Anonymous said...

Quella storia dei numeri che suonano diversi succede anche a me... Pensa che a 48 anni mi ritrovo un cervello da ventenne e un fisico da settantenne. Ma che strani scherzi. Mammona

logu said...

il fatto è che poi passano gli anni e le passioni mutano, si adattano, cambiano oppure semplicemente diventano "realizzabili" e allora ti accorgi (o te ne sei già accorto) che tutto è in mutazione.

Un abbraccio.

happy day! said...

ah, ecco perchè sei così coglione! sei un "bambino dell'asilo"!!!
molto giovane, troppo viziato.
continua così